xewyjnpc4ceGrazie alla borsa di studio rilasciata alla nostra università, ho ricevuto la possibilità di trascorrere l’intero mese di aprile nella piccola città italiana di Recanati, studiando la lingua italiana presso la scuola “Dante Alighieri- Campus L’infinito”. Desidero condividere la mia esperienza per quanto riguarda lo studio dell’italiano e la cultura italiana. Recanati è una bella città, nascosta dagli itinerari turistici, che contiene in sé tesori inesplorati. L’atmosfera che regnava nella scuola era straordinaria: gli insegnanti erano amichevoli e veri professionisti nel loro ambito, la guida della scuola era sempre pronta ad ascoltare e ad aiutare in caso di problemi con il soggiorno o lo studio. La scuola di per sé non era grande, il che creava in maniera notevole una atmosfera calorosa, tanto tra gli studenti, quanto tra i dipendenti. In genere le nostre lezioni iniziavano la mattina e duravano circa quattro ore. Durante le lezioni studiavamo la grammatica della lingua italiana, scrivevamo dettati, ascoltavamo registrazioni, facevamo diversi giochi e semplicemente parlavamo molto. Oltre alle lezioni, accompagnati dagli insegnanti, abbiamo avuto la possibilità di visitare molte città italiane, quali Roma, Bologna, Firenze, Pisa, Siena, Assisi. Ho avuto l’opportunità di conoscere non solo la cultura italiana, ma anche di scoprire quella di Paesi provenienti da diverse parti del mondo, in quanto in quella scuola sono arrivate persone da molti Paesi, come il Brasile, l’Argentina, la Spagna, la Polonia, la Francia, la Russia, il Canada, gli tati Uniti, l’Australia. Ho trascorso un bellissimo mese presso il campus “L’infinito” studiando italiano e conoscendo la regione delle Marche.

Testo: Nigiar Alecberova, secondo anno del triennale, Facoltà di Biologia, “ fisiologia dell’uomo e degli animali”